Sant’Antonio Abate il patrono degli animali – Guimar

Güímar  pellegrinaggio di sant’Antonio Abate il patrono degli animali

Il Comune di güímar ha accolto questo fine settimana la tradizionale festività di San Antonio Abate, una delle più attese grazie al mercato agricolo e di allevamento per cui il S.E.. Municipio di güímar, attraverso la sua consigliere di cultura, con David Roman al fronte, preparava un variegato programma di eventi con il suo punto culminante nella giornata di domenica.

La tradizionale gara di anelli a cavallo nel burrone di guaza svoltasi sabato 26; per poi passare alla giornata di domenica, 27 gennaio, dove si è concentrato il maggiore Numero di eventi in commemorazione al patrono degli animali, San Antonio Abate.

Durante quest’ultima giornata gli animali hanno acquisito tutto il protagonismo che merita una tale festività, non solo con la mostra di animali d’allevamento ma anche nelle categorie di animali di compagnia, sportivi ed esotici, con molti visitatori accompagnati dai propri animali domestici. La Piazza e il cortile del Municipio, la zona di piazza San Pietro, così come altre tante enclave, si sviluppo in un intero campione di animali comuni, così come della cosa più esotica, visto che è stata raccontata, un’edizione in più, con La mostra di uccelli rapaci in piazza del vescovo.

Dalla prima ora del mattino la località era trafficata da vicini e vicini, così come turisti, che non hanno esitato a godere di ogni angolo della città, arricchendosi la giornata con la presenza della fiera dell’artigianato, il mercato dell’agricoltore , oltre ad un’infinità di attività preparate per i più piccoli della casa nell’area infantile; mettendo la nota musicale a questo incontro la banda di Gran Canaria a ritmo di striscione, accompagnati in ogni momento da giganti e cazebudos, i conoscenti ‘ papahuevos ‘ e personaggi animati.


Successivamente, dopo il permesso del Golfo (il ferro) all’immagine di San Antonio Abate nella parrocchia di Santo Domingo di guzman, aveva luogo la solenne Eucaristia in suo onore con la partecipazione dell’associazione musicale e vocale amici dell’arte.

Il colophon di questa festività veniva dalla mano del momento più atteso del giorno, la benedizione degli animali sul portico della parrocchia di Santo Domingo di guzman e successiva processione di sant’Antonio Abate per le strade centrali, in cui è stato accompagnato da La Banda Comunale di musica, i ballerini del Golfo (il ferro) e vari gruppi folclore che fanno parte della nostra Cultura Canaria, particolarmente güimareros, con la danza di nastri di San Pietro in alto a testa, mettendo fine a questa giornata il ballo Da bestie al ritmo dell’orchestra ‘ tropin ‘, un anno in più.

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPolishPortugueseRomanianRussianSpanish
×